Colpa del Cielo

Luka non era mai di buon umore prima del caffè. Quelli che precedevano il rito mattutino erano i momenti meno indicati per rivolgergli la parola: nel migliore dei casi rispondeva a monosillabi, nel peggiore emetteva dei grugniti animaleschi per esprimere la propria disapprovazione. Persino Jezebeth, che di solito non si faceva scrupoli a litigare con …read more →

Read More Colpa del Cielo

Un’affascinante sorpresa

La prima volta che la incontrai fu in tram. La linea 2, che collega la Riviera con la zona est della città, a diversi chilometri di distanza. Il capolinea era proprio davanti al cimitero monumentale. Mi ero seduto con la vettura ferma, nell’attesa della  partenza. Per arrivare alla zona mare, con il traffico ci voleva …read more →

Read More Un’affascinante sorpresa

Col sale grosso

“In piedi, entra la corte.” L’usciere in livrea cachi, aprì le grandi porte color noce; l’aula era in sommesso fermento, e tutti si alzarono. Il giudice dalla toga nera, da sotto i suoi occhiali di tartaruga, diede una scorsa agli atti e intonò: “L’imputato è stato messo al corrente dei capi d’accusa?” “Sì, Vostro Onore.” …read more →

Read More Col sale grosso