L’arte al servizio dell’ambiente

Questo spazio è dedicato alle creazioni artistiche (arti figurative, coreutiche, musicali) che nascono con il preciso scopo di sensibilizzare i fruitori alle criticità ambientali attuali.

La nostra voce sarà positiva e propositiva, per superare ogni polemica sterile e dare spazio alla speranza e alla positività che caratterizza il bellissimo infinito potenziale di noi tutti.

Se voi lettori conoscete opere che possano fare bene al pianeta e a tutti i suoi abitanti, segnalatele all’indirizzo arte@appuntidivita.eu affinché possano arricchire questa rubrica.

Quel progresso che è capace di distruggere il pianeta è lo stesso progresso che è capace di salvarlo: dipende solo da come noi lo gestiamo!

(Si) salvi chi può … noi tutti possiamo
chi può deve … noi tutti dobbiamo


Super Wall: la street art che cura l'ambiente
Super Walls: la biennale di street art antismog in Veneto  Sedici artisti internazionali hanno realizzato a Padova e Albano Terme 20 murales con la tecnologia Airlite, con lo scopo di abbattere l'inquinamento delle aree periferiche. L'iniziativa
Coralarium: e gli oceani riprendono vita
Lo scultore Jason deCaires Taylor ha creato Coralarium, un museo semi-sommerso, futura casa di pesci e coralli nell'oceano delle Maldive. Al centro della barriera corallina delle Maldive, vicino alla località balneare dell’isola di Fairmont
A Manhattan la street art è al servizio dell'ambiente
L’amore per la natura ha creato un collegamento tra un ornitologo illustratore nato alla fine del ‘700 e gli street artists di New York. Nella prima metà dell’Ottocento John James Audubon fu uno dei primi a catalogare, illustrandoli, più di 400

Torna alla pagina (Si) salvi chi può

Lascia un commento