Ringraziamenti (Oscar e Shingen)

Ringrazio la mia mamma e il mio papà per non aver mai smesso di credere in me, dandomi la giusta carica per continuare il mio lavoro. Ringrazio il mio Idolo, Marco Mengoni, per avermi dato in tutti questi anni la forza che ho oggi. Ringrazio Anna Maria Taburet e Rosy Messina per essere state sempre …read more →

Read More Ringraziamenti (Oscar e Shingen)

Capitolo 27. I ricordi

Capitolo 27. I ricordi «Papà, papà! Non andare via!» agitato e con voce singhiozzante, Shingen pronunciava queste parole mentre dormiva. «Shingen calmati, sono io, Ikyo. Svegliati…» Ikyo, piangendo, abbracciava Shingen e tra sé pensava: «Shingen ma cosa ti succede? Cos’avrai passato in questi anni? Perché non mi hai ascoltata… perché?» Il calore dell’abbraccio di Ikyo …read more →

Read More Capitolo 27. I ricordi

Capitolo 26. I primi insegnamenti e l’antico tesoro

Taro entrò nella stanza dove aveva permesso a Shingen di riposare, nell’attesa che si facesse mattino per poter iniziare gli allenamenti.Lo osservava dormire, gli sembrava così tanto piccolo che avrebbe voluto proteggere il suo animo dai pericoli che avrebbe dovuto affrontare.Con lui, con il suo nuovo allievo, non voleva e non doveva fallire. Raccolse tutte …read more →

Read More Capitolo 26. I primi insegnamenti e l’antico tesoro

Capitolo 25. Il battito tagliente

CAPITOLO 25° Il battito tagliente Il fabbro era un dolce vecchietto. Era scarno e presentava bruciature profonde alle mani e alle braccia provocate dal fuoco che gli serviva per forgiare le sue preziose spade. Aveva capelli bianchi e una folta barba, bianca anch’essa, che gli copriva le rughe che attraversavano il suo viso. I suoi …read more →

Read More Capitolo 25. Il battito tagliente

Capitolo 24. Nell’antica fucina di Taro…

CAPITOLO 24° Nell’antica fucina di Taro… «Entra Shingen. Questa è la mia bottega dove da anni lavoro e perfeziono la mia professione di artigiano spadaio.» La bottega di Taro era situata nei pressi del fiume di Keira che sfociava nel mare di Berunia. Il fiume Keira era una piccolissima diramazione del fiume Obuma che attraversava …read more →

Read More Capitolo 24. Nell’antica fucina di Taro…

Capitolo 23. Passato e presente

CAPITOLO 23° Passato e presente Shingen abitava con la madre Hania e il padre Isak, ad Aleran, poco distante da Talalum-Brich. Quando Isak decise di partire per Iyron, Shingen aveva solo tre anni. Hania non poteva restare ad Aleran, lì per lei e il suo piccolino non ci sarebbe stato futuro. Era solo una piccola …read more →

Read More Capitolo 23. Passato e presente

Capitolo 22. Ikyo e Alan

CAPITOLO 22° Ikyo e Alan Ikyo era nativa dell’isola di Orol. Un’isola continentale circondata dal Mar di Berunia a est e sud-est, dal Mar di Isos a ovest e confinava a Nord con la regione di Ringuere. In passato l’isola di Orol era rigogliosa ed era il centro degli scambi commerciali del continente di Linde …read more →

Read More Capitolo 22. Ikyo e Alan

Capitolo 21. Shingen, il ritorno

CAPITOLO 21° Shingen, il ritorno «Guardate è lui!» esclamò Setumal. «Sì, è proprio lui…» affermò Davian. «SHINGEN?» esterrefatta domandò Runa, «Dite sul serio? È tornato? Sono cinque anni che non faceva rientro a Talalum-Brich.» «Com’è cresciuto! E il suo sguardo?» «È solo stanco e forse perplesso. Del resto cinque anni sono lunghi, cara Karkan» rispose …read more →

Read More Capitolo 21. Shingen, il ritorno

Capitolo 20. In giro per Lemuria

CAPITOLO 20° In giro per Lemuria «Però è caruccia Lemuria…» «Sì, solo quando tutti dormono, pensa se dovessero svegliarsi tutti ora, eh Hea? Cosa accadrebbe Baulino? Baulino? Baulino? Ma dove ti sei cacciato? Non sarà stato mica attaccato… Baulino! Hea chiamalo insieme a me…» «Ehi! Ehi! Calmati Leodor, sono qui, mi ero un attimo inoltrato …read more →

Read More Capitolo 20. In giro per Lemuria

Capitolo 19. Un po’ di spiegazioni

CAPITOLO 19° Un po’ di spiegazioni «Torniamo a Toran ad attendere Oscar e Karin così vi spiegherò ogni cosa.» «Che paura Baulino, all’improvviso un vento fortissimo ha richiuso la mia porta e non si apriva più!» «Ora va tutto bene, non preoccuparti, ci sono io con voi.» «Menomale che sei ritornato, cos’ha detto Nhel?» chiese …read more →

Read More Capitolo 19. Un po’ di spiegazioni