IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentaquattresima: Le due torri

Luglio. Anno del Signore 1530.   Quando Bologna si stagliò all’orizzonte, una valanga di emozioni inondò Fratello Fulmine.  Bologna La Turrita, simbolo dell’Uomo che vuole elevarsi a Dio, come coloro che avevano osato costruire la Torre di Babele e che il Signore aveva punito confondendo le loro lingue. L’Uomo era terra e non doveva elevarsi […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentaquattresima: Le due torri

IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentatreesima: Cielo di metallo

Luglio. Anno del Signore 1530.   La collera aveva abbandonato Lucrezia Borgia, placata dal perverso piacere di aver colato a picco la marina ottomana. Quanto sarebbe durata quell’effimera pace interna prima che la brama di vendetta la riprendesse? La risposta fu dura, fortunatamente pronunciata da Shimada. «Purtroppo, siamo costretti a volare molto lentamente per risparmiare […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentatreesima: Cielo di metallo

IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentaduesima: Mare infuocato

Luglio. Anno del Signore 1530   La visione del cielo sereno sopra di lei e il mare, azzurro e calmo miglia sotto l’ammiraglia di Shimada era in contrasto con la tempesta di emozioni che si stava scatenando dentro l’animo di Lucrezia Borgia. Anche suo fratello Cesare veniva spesso preso da simili attacchi di collera, specialmente […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentaduesima: Mare infuocato

I colonizzatori

La nave si era staccata dal molo di pietra. Gli uomini ai remi impressero subito un buon ritmo, mentre altri si adoperavano per issare le vele. Quella nave portava a bordo un gruppo di uomini scelti dai maggiorenti della città. La violenta carestia che imperversava sulla loro terra aveva costretto il consiglio degli anziani a […]

Read More I colonizzatori

L’uomo uscito dal bosco

03 aprile 2018. Stamattina avrebbe dovuto essere una giornata uguale alle altre. L’alba stava sfumando in un azzurro più intenso e il sole si affacciava sul mio terreno, facendo salire scintillii di fuoco dalla terra rossa. Dopo colazione avevo preso la zappa, alcuni sacchi di semi e avevo raggiunto il campo dietro casa, poco distante […]

Read More L’uomo uscito dal bosco

IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentunesima: Deserto in fiamme

Luglio. Anno del Signore 1530   Le cinque enormi portaornitotteri colpite sembravano animate e vive. La lava uscita dagli involucri stava fondendo il metallo dall’interno. I missili di Doria e Veniero erano un modello dotato di una testata esplosiva che perforava il metallo e di un’altra, più potente, che scoppiava non appena penetrata all’interno. Rivoli […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentunesima: Deserto in fiamme

Greta e Susette

Aveva ventidue anni ma ne dimostrava molti di meno. Era un tipetto tutto pepe, capelli corti biondo cenere.  Una bocca larga sempre aperta in sorrisi. Indossava spesso jeans e camicette semiaperte che lasciavano intravedere le sue forme ancora da adolescente. Due seni candidi e piccoli come arance.   Amava la vita spensierata, sportiva, stava bene quando […]

Read More Greta e Susette

IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentesima: Fulmini sul deserto

Luglio. Anno del Signore 1530   Il deserto si svegliò al sorgere del sole. Nonostante Lucrezia Borgia si sentisse molto più a suo agio sottoterra, la consolò la vista delle dieci enormi portaornitotteri del suo fedele ammiraglio Shamada, perfettamente in fila. Lo spettacolo era quasi biblico, con dieci arche a bordo delle quali, in fila […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte trentesima: Fulmini sul deserto

I samurai

L’imperatore aveva incaricato il suo fedele suddito, lo shogun della contea di Kioto, di andare nelle terre del nord da dove arrivavano rapporti di strani fenomeni che stavano mettendo la popolazione sotto un clima di terrore. Si parlava di improvvise nebbie, di rumori metallici stridenti che facevano accapponare la pelle. Questi strani eventi erano stati […]

Read More I samurai
Settembre 26, 2019

Tag:, , ,

IL FIUME E IL DESERTO – Parte ventinovesima: gli occhi di Iside

Luglio. Anno del Signore 1530 Fioravante indossava i cinque talismani. Silvana, Anna, Fiona, Luna d’Argento, Gudrun lo affiancavano. Davanti a loro, Fatima sedeva su uno scranno. Nonostante le mani legate ai poggioli, la bocca coperta da un bavaglio e gli occhi da una benda, manteneva ancora la sua regalità, eretta, come fosse stata su un […]

Read More IL FIUME E IL DESERTO – Parte ventinovesima: gli occhi di Iside