D’amore eterno

D'amore eterno, poesia di Jennifer Di Giovine

D’AMORE ETERNO

Pioggia
che bagni la terra arida,
arida come il cuore mio ormai vuoto di lacrime,
fuggi via con l’aiuto del vento,
fuggi come feci anch’io dai miei errori
e cospargi il mondo del tuo fresco profumo…

Fresco come l’amore che abbiamo vissuto,
provato, cresciuto, ascoltato.
Porta da lui la brezza
e penetra nella sua pelle arrivando al cuore.

Cuore
che adoro più del mio stesso respiro
rimembra quello che fu,
quel che ci è sfuggito dalle dita
rese scivolose dal logorio del tempo, dal mondo.
Percepisci la mia impronta marchiata sulla tua anima?

Anima dolce che torna prepotente
nella mia mente vuota, oscura.

Mente che vola inarrestabile quando,
accucciata in quella vasca bianca, sterile e vuota,
prega Dio con tutta la forza
affinché il ricordo arrivi a lui.

Trascorro giorni senza proferir parola
accontentandomi d’immaginare il suo riflesso
nel mare tempestoso,
agitato come il cuore mio spaurito.

Pensare d’odiarci è pura menzogna
che imponiamo stupidamente ai nostri esseri
credendo di poter vivere lontani.

Sorriso
che sovrano ti mostri sfacciato
sulle bocche di coloro che amano
torna sui nostri volti che si ricercano disperati.

Amore,
punta la tua luce su questi uomini soli
e mantieniti vido e ardente
grazie a questa brezza regalata dal cielo
per far tornare alla memoria quell’attimo in cui,
al primo sguardo,
capimmo che avremmo vissuto di te.

Pianeta florido ricorda
e ricomincia ad orbitare attorno al tuo Sole,
eclissato dal dolore della tua assenza.
Tempo,
sorridi ai due amanti
e riempili nuovamente d’amore eterno.

Da “Nutrimento per l’animo – Flussi di parole confuse” (2017)

di Jennifer Di Giovine

Ottobre 20, 2017

Tag:, ,
  • Lascia un commento