Racconti divisi per genere

Di seguito i racconti pubblicati nel blog Appunti di Vita suddivisi per genere letterario

Fantasy


Il ponte del Diavolo
Il maniero del potente signore delle terre del nord, il temuto Armoral distruttore di città, sorgeva al di là del fiume che attraversava l’unica strada che conduceva al castello con una maestosa cascata rumorosa e invalicabile. Lo aveva fatto
La foresta del grande corvo – 2 di 2
Erano in cammino attraverso la pianura, territorio sotto il dominio del duca, e si stavano avvicinando al confine dove si cominciava a vedere la macchia scura degli alberi della foresta nera. A un cenno del capitano delle guardie il drappello si
La foresta del grande corvo - 1 di 2
Erik decise di fuggire dalle terre di Lord Crow. Non voleva portare con sé la sorella Angel. Lui ormai si considerava un uomo anche se aveva da poco compiuto sedici anni. Non voleva trascinarsi una ragazzina lamentosa e gracile. L’impresa che lui

Noir / Giallo


Una curiosa casetta
“Eh, sì accidenti! Gran brutta faccenda la timidezza” pensava quel giorno. Veramente quello era un pensiero che faceva spesso, ma quel giorno e in quel momento in modo particolare. E la causa era stata una stupenda creatura che per un attimo era
La verità di Mister K. T.
Assassino. Carnefice. Mostro. Pazzo. Questo sta pensando la gente di me, adesso. Ma, onestamente, di come mi chiamino o mi etichettino ben poco mi interessa; per me, non ha nessuna importanza. Cercherò di stendere qui, su questo foglio, la mia

Sentimentale


Greta e Susette
Aveva ventidue anni ma ne dimostrava molti di meno. Era un tipetto tutto pepe, capelli corti biondo cenere.  Una bocca larga sempre aperta in sorrisi. Indossava spesso jeans e camicette semiaperte che lasciavano intravedere le sue forme ancora da
Il pianoforte - parte 1 di 3
 IL PIANOFORTE parte 1 di 3   Mancava una settimana al Natale e le strade di Londra erano state già da tempo addobbate con luci colorate, ghirlande e festoni alle porte dei palazzi. Le vetrine dei negozi brillavano di luci e di ornamenti
Senza fare rumore
Antonio Ribero rincasò tardi anche quella sera. La prima cosa che udì, appena varcata la porta d’ingresso, fu un vociare acuto, leggermente ovattato, di una lite in corso. In fondo al corridoio, vide un chiarore soffuso proiettarsi sulla parete,

Horror / Mistero


La città dei morti
La città dei morti Si erge come scomposto cadavere su di un altopiano brullo. Vicoli e piazze sono cosparsi di cenere. Una densa e compatta nebbia l’attraversa tutta stritolando anche la grande chiesa, abbandonata sul colle. Nelle notti di
Il mostro del bosco -1 di 2
Il pretore Albinus era stato trasferito in una delle province ai confini dell’impero. La sua cattiva condotta in Roma aveva convinto il senato che era meglio per lui uscire di scena senza clamori. Non volevano privarsi di un funzionario tutto
L’uomo uscito dal bosco
03 aprile 2018. Stamattina avrebbe dovuto essere una giornata uguale alle altre. L’alba stava sfumando in un azzurro più intenso e il sole si affacciava sul mio terreno, facendo salire scintillii di fuoco dalla terra rossa. Dopo colazione avevo

Poesia


La città dei morti
La città dei morti Si erge come scomposto cadavere su di un altopiano brullo. Vicoli e piazze sono cosparsi di cenere. Una densa e compatta nebbia l’attraversa tutta stritolando anche la grande chiesa, abbandonata sul colle. Nelle notti di
L'Addio
L'Addio Così, ci siamo detti addio. Non un banale, sciocco, arrivederci. Ma addio, che ha sapore di assenzio. C'è un gran silenzio adesso, che appesta la stanza. Sì, forse adesso me ne sto rendendo conto. Ci siamo detti addio perché il
Oltre la foresta
Oltre la foresta Lo trovai tra le pagine, lì sulla carta, oltre la foresta di inchiostro. Riverso sul pavimento della sua esistenza ancora non sbocciata, lo sguardo vacuo a cercare una risposta tra le ombre filiformi. Un rivolo di sangue

Steampunk


Le streghe di Albione 7
Giugno Anno del Signore 1644   Poco dopo italiani e spagnoli gettarono le armi e alzarono le mani. I banditi uscirono dalla foresta puntando le armi. Tre rivoltoni Vincianus e molte pistole li tenevano sotto mira. I rivoltoni, le
Le streghe di Albione 6
Giugno. Anno del Signore 1644 La tensione crebbe ma nessuna delle parti si sbilanciava. Gli spagnoli che palesemente sospettavano che gli italiani fossero francesi travestiti temevano che questi reagissero, mentre gli italiani esitavano a parlare
Le streghe di Albione 5
Giugno Anno del Signore 1644 La marcia proseguì. Alla sera si accapparono nuovamente per la notte e bivaccacono. Il giorno dopo ripresero il cammino. Arrivarono verso mezzogiorno presso un villaggio. All'inizio sembrò che stessero celebrando

Avventura


I colonizzatori
La nave si era staccata dal molo di pietra. Gli uomini ai remi impressero subito un buon ritmo, mentre altri si adoperavano per issare le vele. Quella nave portava a bordo un gruppo di uomini scelti dai maggiorenti della città. La violenta
L'orrore di Sant'Antonio
L’uomo si trovò avvolto da un’oscurità palpabile. L’unica oasi di luce presente era il bagliore fioco emesso dalla lanterna che reggeva in mano. La caverna, un antro buio e umido, si spalancava davanti a lui. Da fuori echeggiavano lo scrosciare
Il gigante fronzuto
La nave era appena arrivata a terra, l’equipaggio si affrettò a scendere per trarre l’imbarcazione a riva evitando di farla oscillare sulla risacca che al momento era abbastanza tranquilla, ma che di lì a poco sarebbe aumentata. Il capitano

Fantascienza


Le statue di Acate
Questo racconto risale al periodo 2006-11 quando scrissi il nucleo di storie che poi ha costituito L'era della dissonanza, romanzo pubblicato da Kipple. Prima che prendesse la direzione giusta, il libro conteneva ancor più personaggi e linee
Terza età
TERZA ETA' Il Guardiano ascoltava con preoccupazione il sibilio prodotto dal proprio respiro, un brutto rumore, che non prometteva niente di buono. Gli pareva di avere due sacchi di cemento al posto dei polmoni. Il bambino sotto di lui si
L'audizione
Maggio 2007. Erano ormai venti minuti che il Catturatore stava in attesa, sbirciando la piazza sottostante da dietro l'insegna del palazzo delle Assicurazioni Generali. Una situazione abbastanza ridicola, a dire il vero... D'altronde, scendere
Cosplayer
  COSPLAYER L'ispettore Arduini fissò a lungo l'uomo in costume seduto di fronte alla sua scrivania, poi sospirò. Colpa sua. Aveva di nuovo lasciato la finestra aperta, e quando lo fai non puoi mai sapere cosa potrà entrare. Una volta
Il tempo degli umani
Antiche storie di Ansorac L’eco della sirena echeggiò nella cava mineraria, il ritmico martellio dei minatori s’interruppe lentamente accompagnato da sbuffi di fatica. «Anche oggi è finita. Andiamo figlio mio, tua madre sarà tornata, la tavola