Quanto silenzio

Quanto silenzio

Quanto silenzio
fra le dita degli alberi.
Quanta solitudine
fra le mani che puzzano di cloro.
Quanto diversa è questa primavera
che timida s’affaccia
sul mandorlo in fiore.
Copre la terra
di stelle profumate.

di Lorenzo Barbieri

Lascia un commento