Primavera

Primavera Scivola la primavera col suo pennello umido di gioia sugli alberi spogli sui grigi pensieri sui cuori affranti sugli uomini perduti. Rovescia stille d’amore a goccia a goccia da catini argentati sulle strade sulle piaghe e sulle anime più scure. E’ la il miracolo di sempre basta alzare il viso guardare l’incanto e sorridere […]

Read More Primavera

Oscar e Shingen: le origini

Nell’antica Nyra, potente regno dei draghi d’oro, venne stipulato un patto che avrebbe per sempre unito due razze: quella dei draghi Gialli, a cui appartenevano Bestor e il figlio North e quella dei draghi Verdi, a cui appartenevano Atheros e la figlia Atma. North, tra le tante regole da rispettare, se avesse sul serio voluto […]

Read More Oscar e Shingen: le origini

Dame e pistole

Aprile. Anno del Signore 1514 Notte stellata spagnola sopra. Luci del castello a delinearne le forme, sotto. Un’ora circa di volo dalla base della Serenissima di Gibilterra. L’agente Atena fece segno al pilota di scendere di quota. Appesa sull’altra ala dell’ornitottero, quasi tutt’uno con la notte per via del costume nero, l’agente Artemide fece segno […]

Read More Dame e pistole

Il libro lavanda

E’ uno strano libro quello che Andrea tiene fra le mani mentre se ne sta seduto sul divano del salotto con vetrata a vista sulla città.  Ha la copertina morbida color lavanda, un colore così simile al fiore da farti venire voglia di annusarlo per sentire se non profumi davvero. Come tutti gli altri, anche […]

Read More Il libro lavanda
Febbraio 11, 2017

Tag:, ,

Ballata Kadosh

Ballata Kadosh è la storia di un viaggiatore di mondi. Nathan è a tutti gli effetti un Demiurgo, anzi, un Demiurgo ben preciso: Eloha Vah Daat, l’ipostasi che risiede nella sephira di Tipheret. Questa storia nasce abbracciando l’idea più complessa della cimatica. Gli esperimenti di cimatica si rifanno a quelli compiuti da Hans Jenny con […]

Read More Ballata Kadosh

Monsieur Cambiamento

  “Non voglio cambiare casa!” brontolò il piccolo Michele guardando il nonno che riponeva con cura i libri nelle scatole. “Perché?” gli chiese lui sorpreso. “Perché qui c’è la mia stanza, i miei giochi, ci sono i miei amici, c’è la mia scuola…” “Avrai altri amici e un’altra stanza per giocare, la scuola l’avresti cambiata […]

Read More Monsieur Cambiamento

JULIA G.

JULIA  G. Il giorno era freddo ma pieno di sole. I raggi s’infrangevano in mille riflessi fra le foglie argentate d’alberi dritti e snelli in un bosco, appena fuori da Peredelkino: un complesso di dacie che ospitava le migliori menti di Russia. Arrivava un’aria dai monti che s’intravedono all’orizzonte, fresca e frizzante; procurava  brividi all’anziana […]

Read More JULIA G.

Una ciclista di fattoria

Una ciclista di fattoria Beh, che guardate? Non avete mmmai visto una mmmucca in bicicletta? Allora di sicuro non siete di queste parti perché qui tutti mi conoscono, piacere, sono la Gigia, la mmmitica Gigia! Perché ancora quelle facce stupite? Ah, vi starete chiedendo come mai ho la passione per la bici, veramente questa storia […]

Read More Una ciclista di fattoria

Guardo in basso

GUARDO IN BASSO Nessuna insicurezza! Nessuna timidezza! Smisi di temere lo sguardo dell’uomo corredo ammuffito di un rudere decadente, e decadente, quanto la terra di stupro barbaro. Se tengo basso lo sguardo io penso in grande. Penso alle schiene curve a colli piegati ai nani ai paraplegici ai vaganti, quelli convinti ai feriti soprattutto quelli […]

Read More Guardo in basso